Meglio soli o maleducati?

Valeria ci racconta la sua straordinaria esperienza di vita e lavoro a Tampere, in Finlandia, presso il centro di ricerca VTT Technical Research Centre.

Questa intervista è una storia di grande curiosità e apertura verso il nuovo, mostrando anche una straordinaria capacità di adattamento. Valeria condivide con noi le modalità del suo reclutamento per un PostDoc e le sfide affrontate durante la sua permanenza in Finlandia.

Tra le altre, Valeria affronta l’esperienza della solitudine e ci rivela che le nostre strategie per superare l’isolamento in un contesto straniero non sono sempre efficaci.

Scopriremo come il benessere emotivo possa essere raggiunto attraverso la resilienza e l’accettazione di nuove dinamiche sociali, dove silenzio, distanza fisica e solitudine diventano momenti necessari.

Nella seconda parte del video, esploriamo il tema dell’assestamento e dell’integrazione in un contesto completamente diverso: Bruxelles, capitale delle istituzioni europee. Valeria ci offre una panoramica sui punti di forza e le sfide della vita sociale in questa metropoli internazionale.

Infine, Valeria condividerà alcuni aneddoti divertenti, sdrammatizzando l’impatto negativo di certe situazioni di isolamento. Trasformerà queste esperienze in occasioni di maggiore comprensione e consapevolezza.

Non perdetevi questa storia ispirante! Adottare un atteggiamento imitativo e resiliente può essere la chiave per chiunque voglia vivere in un Paese lontano, dal punto di vista geografico, climatico o culturale.

Di seguito, troverete il dettaglio di questa storia di successo e i consigli per chi desidera approdare a lavorare nelle organizzazioni internazionali.

Link alle sezioni del video:
00:00 Introduzione al blog Expat Experience
01:41 Presentazione di Valeria Manna
02:23 Trasferimento in Finlandia per un PostDoc
04:01 Vita a Tampere: giornata tipo e differenze culturali
05:47 Isolamento e socialità. Effetti del clima.
08:23 La solitudine come atto necessario
11:16 Ritorno in Italia e adattamento
12:00 Trasferimento a Bruxelles. Vita sociale e lavorativa
14:24 Descrizione del lavoro nella comunicazione della scienza
17:57 Altre esperienze di espatrio
19:39 L’identità culturale italiana
21:45 L’importanza della lingua come chiave per l’integrazione
24:10 Rete sociale e lingua madre
26:15 Conclusione e ringraziamenti

#expatexperience #expatlife #italianiallestero #italianinelmondo #vitaallestero #finlandia #italianiinfinlandia #discoverfinland #vttfinland #VTTBeyondTheObvious #postdoc #postdoclife #esteri #italy_in_fin #expatliving #expatfamily #educationmatters #raccontare #connettere #ispirare #quellichesenevanno #comites #expatexp

👍 Se ti piacciono i miei contenuti, metti un like e lascia un commento! Iscriviti al mio canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCzc1…
Vieni a trovarmi anche su: Facebook:
https://www.facebook.com/profile.php?…
Instagram: https://www.instagram.com/expatexp/
🎤Radio Fuori Campo:
https://podcast.ausha.co/radio-fuori-…

Chi sono? Ciao, sono Francesca, expat e blogger per passione. Grazie per avere visitato il mio canale! 😊
Qui troverai storie di vita all’estero. Ho aperto questo canale per condividere con te le esperienze e le narrazioni che ho raccolto negli ultimi mesi.
Se anche tu vivi all’estero, fammi sapere quali sono le sfide che affronti ogni giorno, cercherò di dare voce al tuo racconto! Se invece hai voglia di partire, o ti stai preparando per un’avventura personale o professionale in un paese nuovo, contattami: proverò a darti una mano. Per qualsiasi domanda, consiglio, o anche solo per chiacchierare, puoi scrivermi a: info@expatexperience.net

1 thought on “Meglio soli o maleducati?”

  1. Franco e Renza

    Ci è piaciuta tantissimo. Brava Francesca che metti a proprio agio gli intervistati e riesci a fargli esternare pensieri ed emozioni che nella loro esperienza all’estero hanno provato. Molto apprezzata Valeria che si è aperta facendoci conoscere i suoi momenti facili e difficili, sia nell’ambiente freddo del clima, che in quello sociale della Finlandia, sia nel più frenetico e caloroso di Bruxelles.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Verified by MonsterInsights